Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pier paolo pasolini’

Così scrive Alberto Arbasino (uno che è venuto forse il momento di prendere in considerazione e leggere davvero) in Ritratti Italiani parlando di Pier Paolo Pasolini:

Ecco Amado mio: ” Hai un profumo che mi piace tanto… Dove vai a comprarti la brillantina?” ” In merceria… a Morsano…” disse il ragazzo. ” [……] E voilà Comisso, La favorita: ” Ma cosa vi date sui capelli voi napoletani per farli diventare così lucenti?” “Brillantina Venùs” risponde naturale e felice. [……]”. Analoghe appaiono le strutture, nell’autore giovane e nello scrittore più anziano: diari appena mossi ……… di una inquietudine ingorda e inesausta nel ‘battere’ teneri ragazzi contadini (Pasolini) oppure giovanotti in età militare (Comisso)…… in una Italia minore ancora antica e rustica e attonita e gentile, e semivuota, ma tradizionalmente bisessuale e disponibile anche più della Grecia e della Tunisia, finché durò la segregazione serale dei sessi.  Permissività, movimenti giovanili e discoteche spazzeranno poi questa tradizione o illusione ……

Seconda fase. Roma, anni Cinquanta: a detta di ogni tradizione orale e di testimonianze innumerevoli, l’ultima età d’oro per la bisessualità mediterranea, latina, rinascimentale, sia popolare sia d’élite, come l’hanno conosciuta tanti viaggiatori, per consuetudine antiche. Le reminiscenze sono ampie e concordi: innumerevoli ‘alti luoghi’ amabili e sicuri, in tutta la nazione, in nessuna guida indicati ma suggeriti dal tam-tam collettivo e istintivo del Genius Loci, sedi e siti di incontri maschili immediati e anonimi, e di sfoghi sfrenati di gruppo, senza criminalità né polizia.

Luoghi ormai mitici, in una geografia golosa del rimpianto, non disgiunta da lamentazioni sul presente: la pineta di Castelfusano; le arcate aperte del Colosseo; i bastioni alberati di città come Lucca e Modena, Ferrara e Verona; porti grandi e piccoli come Chioggia e La Spezia, Anzio e Brindisi; i giardini di Sabaudia; la Montagnola di Bologna; le Cascine di Firenze; parecchi cinema milanesi e napoletani; isole di cui si narravano miracoli; ………

Terzo tempo. L’età permissiva dei movimenti giovanili e della liberazione femminile ha alcune conseguenze decisive: la formazione precoce della coppietta definitiva, non più dopo i vent’anni, ma addirittura a dieci. Smentita, empirica, della tesi della bisessualità antropologica, pagana, dei ragazzi italiani. Fine delle bande avventurose di ragazzi sperimentali; omologazione, omogeneizzazione dei comportamenti. Fine dell’originalità individuale, dei caratteri regionali, del sapore locale. Standardizzazione e omologazione anche dell’atteggiamento omosessuale, riservato a ‘gay’ o ‘checche’ fatte con lo stampino, invase da galatei che impongono baffi e canottiere e orecchini identici in ogni paese. [……] Questi sono i temi della mutazione antropologica drammaticamente trattati anche dall’ultimo Pasolini disperato: forse è stato anche frainteso, perché chi rimpiange un’Italia sana e frugale e lieta può sembrare un nostalgico del fascismo.

Annunci

Read Full Post »

Pier Paolo Pasolini e la lunga strada di sabbia

Pier Paolo Pasolini e la lunga strada di sabbia

Qui un nuovo articolo. Prima o poi me lo compro.

Read Full Post »