è nell’equilibrio

ma c’è anche, accanto a questo sguardo volto indietro, un’altra direzione, una spinta a guardare in avanti, a guardare altro, a superare d’un balzo il presente e lanciarsi verso il futuro, non necessariamente il mio, il futuro in sé. E’ nell’equilibrio tra le due spinte che probabilmente si trova la strada. Immaginarsi come un punto da cui partono rette in più direzioni, a quanto ne so: avanti- il futuro, indietro- il passato, verso il basso- la profondità, verso l’alto, la leggerezza. Tutte le direzioni vanno seguite: contemporaneamente, mi verrebbe da dire.

Questo articolo è stato pubblicato in mappe da pes . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...