La scelta di Leone

Quando ero una ragazzina, in casa mia madre raccontava spesso di questi ragazzi e ragazze della sua età, o poco più. Queste figure sono state un riferimento, credo, per alcune persone della mia generazione, nate in un certo ambiente, di certo antifascista. Mi sembra che ci abbiano dato un esempio di rigore, di serietà che certo non sempre siamo stati in grado di applicare alle nostre vite, ma che credo ci sia rimasto comunque dentro e che ci fa percepire la situazione dell’Italia di oggi, la politica e molti dei personaggi che la praticano ma anche la società italiana nel suo insieme, le sue trasformazioni, come un desolante deserto morale di fronte al quale forse sarebbe necessario, di nuovo, prendere parola e posizione, averne la forza, la determinazione, lo spirito. Saper leggere il presente in modo non superficiale e agire di conseguenza, ognuno come può.

Un documentario Rai su Leone Ginzburg

Appunti sul Social-fascismo. La condivisione delle “idee senza parole”

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...