Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2014

(ancora Rilke)

Nona Elegia
Ma perché, se è possibile trascorrere questo po’
d’esistenza
come alloro, il verde un po’ più cupo
di tutto l’altro verde, le piccole onde ad ogni
margine di foglia (sorriso di brezza)- perché
costringersi all’umano e, evitando il Destino,
struggersi per il Destino?…
Oh, non perché ci sia felicità,
quest’affrettato godere di cose che presto perderai.
non per curiosità o per esercizio del cuore,
questo, anche nel lauro, sarebbe……
Ma perché essere qui è molto, e perché sembra
che tutte le cose di qui abbian bisogno di noi, queste
effimere
che stranamente ci sollecitano. Di noi, i più effimeri.
Ogni cosa
una volta, una volta soltanto. Una volta e non più.
E anche noi
una 
volta. Mai più. Ma quest’essere
stati una volta, anche una volta sola,
quest’essere stati terreni pare irrevocabile.

Annunci

Read Full Post »

Ma se i morti infinitamente dovessero mai destare un simbolo in noi,

vedi che forse indicherebbero i penduli amenti

dei nocciòli spogli, oppure

la pioggia che cade su terra scura a primavera.

E noi che pensiamo la felicità

come un’ ascesa,  ne avremmo l’emozione

quasi sconcertante

di quando cosa ch’ è felice,  cade.

(Rainer Maria Rilke,  Elegie duinesi,  trad. Enrico e Igea De Portu, Einaudi 1978)

Read Full Post »

niente niente niente

Ah! La vita, che scorre tra gli interstizi del niente.

Cosa c’è fra di noi (mi chiede).

Read Full Post »

PROVERBS
A person’s anger should be respected
even when it isn’t shared

a person’s happiness should be shared
even if it isn’t understood

a person should be understood thoughp
he has brought both his brows togethe
in anger and also suddenly begun to laugh

a person should be in love most of
the time this is the last proverb
and may be learned by all the organs
capable of bodily response

La rabbia di una persona andrebbe rispettata
anche quando non è condivisa

la gioia di una persona andrebbe condivisa
anche se non è compresa

una persona dovrebbe essere compresa anche se
ha aggrottato le sopracciglia
per la rabbia e poi di colpo è scoppiata a ridere

una persona dovrebbe essere innamorata quasi
sempre questo è l’ultimo proverbio
e può essere imparato da ogni organo
capace di reazione corporea

( Grace Paley, Fidelity, trad. Livia Brambilla e Paolo Cognetti, Minimum fax,2011

Read Full Post »

felici i felici

Felici gli amati e gli amanti e coloro che possono fare a meno dell’amore. Felici i felici. (Borges, cit. da Yasmina Reza)

46956a5d1aab42a8d7f929f88e595345_w_h_mw650_mh

Read Full Post »