vieni qui

Annunci

Atlas

Atlante Stieler,

 

sempre due leggii visibili in quello studio, su uno il dizionario della sua lingua aperto, una lente, sull’altro un atlante, il Blaeu talvolta o il magnifico Stieler anch’essi aperti e un’altra lente

Javier Marías, Tu rostro mañana, I Fiebre y lanza, ( nell’edizione Einaudi, 2003, trad. di Glauco Felici)

 

1346921764101rod_venice12-new_prints__056_595Rodčenko, Pranzo alla mensa della fabbrica, 1931

osservando la mappa

Questa mappa qui sotto,però, ha un che di inquietante:una gigantesca ameba, un tratto di intestino (lo so che non dovrei avere pensieri come questi il 21 marzo, lo so che lo stai pensando. E tuttavia…)

primavera d’intorno

Quando un giorno da un malchiuso portone
tra gli alberi di una corte
ci si mostrano i gialli dei limoni;
e il gelo del cuore si sfa,
e in petto ci scrosciano
le loro canzoni
le trombe d’oro della solarità.