Parafrasando

Parafrasando una frase di Bioy Casares, il cui nome ho visto per la prima volta nella mia vita sulla copertina di un libro che ho qui davanti a me adesso, intitolato Un modello per la morte, insieme a quello di Jorge Luis Borges- sulla copertina, scrivo, perchè quel libro non l’ ho neanche aperto dal 1981, anzi ne ho saltato l’introduzione con molta cura, mettendo nella prima pagina del racconto che inizia con questa domanda, Scusi, lei è nato in Argentina? un biglietto del treno a fare da eterno segnalibro in attesa– parafrasando questa frase di questo autore che non conosco ma che ammiro in segreto, riportata da E.V-M. nel libro che mi è stato recentemente recapitato, potrei dire che con lei vivo da qualche anno, parlando di tutto (perché l’intimità non è solo spogliarsi e abbracciarsi, come pensano gli ingenui, ma commentare il mondo). 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...