la critica come collaudo

“Collaudare i libri significa incoraggiare un uso improprio della letteratura: narrativa, saggistica e poesia mettono alla prova il mondo e il mondo a sua le verifica o le falsifica. Si tratta, in piccolo, di una critica della critica letteraria: siamo sicuri che si debba rimanere chiusi dentro l’utopia carceraria delle nostre biblioteche mentali, mobilitando soltanto categorie estetiche? L’unica cosa da fare, alla fine di ogni lettura, è dire: “brutto” o “bello”?”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...