Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for agosto 2012

notturno

Annunci

Read Full Post »

L’amore ha certi suoi segni caratteristici che l’uomo perspicace avverte e l’acuto osservatore giunge a scoprire. Il primo fra questi è il tener lo sguardo di continuo fisso sull’oggetto amato, essendo l’occhio la porta dell’anima, che ne scruta i riposti segreti, ne interpreta i moti latenti, ne esprime gli intimi pensieri. Tu vedrai l’amante fissar l’amato senza batter ciglio, e il suo sguardo lo seguirà quando si muove, si ritrarrà quando si ritrae, inclinerà la dov’ egli inclina, come fa il camaleonte col sole.

Ibn Hazm, Il collare della colomba,  a cura di Francesco Gabrieli, SE, 2008

Read Full Post »

nobile intento

Read Full Post »

Read Full Post »

quasi quasi

Mia cara Pedra, le scrisse, mi spiace sapere che sei ancora lì a farti queste domande a cui già da tempo avresti dovuto rispondere. Cosa ti manca, mi chiedo, le rispose, cosa ti è mancato, o cosa pensi che ti sia mancato. Mia cara Pedra, le disse alla fine, dammi retta: smetti di domandarti. Non so se riuscirò a sopportarti ancora a lungo, quanto è vero Iddio, e temo le conseguenze che l’eventualità che tu persista in questo atteggiamento che non esiterei a definire palloso– sì, Pedra, le scrisse, ho detto proprio così, palloso, con tutte le sue esse e tutte le sue p, non ho paura delle parole, io- santa vergine del carmelo,  madre de dios.

Ma non finì il discorso. Un crescendo, insomma, se non lo avessimo fermato in tempo. Doveva essere quasi un telegramma, nelle sue intenzioni, ma Esteban era fatto così, si faceva prendere un po’ la mano dall’enfasi e in questo quasi quasi assomigliava un po’ a Pedra.

Read Full Post »