il fine di un libro

” Sembra che l’unico fine del libro sia quello d’essere letto. Non è sempre così. Risvegliato dispensa talvolta saggezza, produce gioia, inonda di terrore, singulta orrori e dilemmi. Anche scempiaggini, scambiate per esaltazioni. Un volume può sussistere intonso in biblioteca come discreta presenza. Una protezione? A me basta sapere che certi libri esistono nel mio cono d’ombra per sentirmi sicuro. Nel caso..”

Giuseppe Marcenaro, Libri. Storie di passioni, manie e infamie, Bruno Mondadori, 2010

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...