ci sono giorni

in cui la morte di persone di cui conoscevo a malapena il nome mi intristisce. Forse perché in certi giorni sono ancora un bambino che cammina a occhi chiusi in una stanza-foresta. Non è detto che tutti i giorni dell’anno si debba essere adulti: sono ammesse anche deroghe, carnevali più o meno allegri, vacanze che a volte sono vuoti.

(Maurice Sendack, 1928-2012)

2 thoughts on “ci sono giorni

  1. Be’ Nel paese dei mostri selvaggi è un capolavoro assoluto che parla profondamente al nostro inconscio. Solo per quello Sendak meriterebbe un monumento. E anche perché ha mandato a farsi fottere che gli chiedeva di fare un sequel…😉

    1. Sì, è molto bello, assolutamente. Io sono incantata dalle espressioni di questo bambino: la bocca, gli occhi, la faccia in generale. E’ lì, davanti a chi lo guarda, lo “senti”, tanto è vivo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...