animali degni di miglior fortuna

Avanti e indietro
Fu inventato un vetro che lasciava passare le mosche. La mosca arrivava, spingeva un tantino con la testa e pop si trovava già dall’altra parte. Gioia immensa della mosca.
Tutto mandò a catafascio uno scienziato ungherese scoprendo che le mosche potevano entrare ma non uscire, e viceversa, non si sa per quale mistero della flessibilità delle fibre di questo vetro che era molto fibroso. Subito fu inventato l’acchiappamosche con dentro la sua zolletta di zucchero, e molte mosche vi morirono disperate. Così ebbe fine ogni possibile fraternità con questi animali degni di miglior fortuna.

Julio Cortazàr, Storie di cronopios e di famas

One thought on “animali degni di miglior fortuna

  1. La trappola per mosche.
    Diventare reali o come dire “unici” significa forse appesantirsi di una qualche confessione, caratterizzarsi, anche se per lo più in negativo. L’alternativa è restare sommariamente descritti dalle supposizioni anche corrette di una mente che richiede linearità e per esigenze di sintesi si muove tra categorie.
    Un saluto, pessima.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...