a margine

Ciò che è in corso è un’africanizzazione della crisi nella zona euro, spinta da enormi flussi speculativi della finanza globale. Forze imponenti spingono per l’assimilazione dell’intero Mediterraneo alla fascia nordafricana, una specie di cuscinetto speculativo tenuto al guinzaglio dalle organizzazioni economiche internazionali con il cappio dei debiti sovrani e della massa degli interessi usurari. ( ex- Wu Ming 3)

A margine di questo post, interessante per alcune riflessioni, franato per il momento in uno scontro da galli e ascoltando intanto la radio che trasmeteva le notizia sulla marcia degli indignados spagnoli, osservavo i termini che si usano per definire la crisi e le motivazioni di chi decide di protestare.

Si parla sempre o quasi- almeno qui in Italia- di poveri e povertà, e mi pare abbastanza ovvio che in queste categorie non può riconoscersi la maggior parte delle persone perchè l’immagine del povero corrisponde ad uno stereotipo preciso che non è certo quello in cui possa e voglia indentificarsi un cittadino della classe media che costituisce la maggioranza della popolazione. Mi sembra che- forse solo in Italia, ma non so se davvero sia così, anche se questo potrebbe spiegare la lentezza con cui questo paese rispetto agli altri paesi colpiti dalla crisi reagisce a questo stato di cose- con il linguaggio in questo caso si voglia negare ed impedire un’identificazione che se avvenisse, forse sarebbe letale o almeno pericolosa per chi governa (oddio, governa è una parola grossa) ma anche per chi non governa questa paese, vale a dire chi forma quella che nella prassi politica è detta opposizione anche se non si oppone quasi a niente, forse perchè è il niente che governa, a pensarci bene.

A me pare, insomma, che per il momento in pochi e ancora molto poco collegati tra loro, checché se ne dica, si stia riflettendo seriemente su quello che sta accadendo.

Saluti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...