malgré tout

Malgrado le difficoltà della mia vicenda, malgrado i disagi, i dubbi, le angosce, malgrado il desiderio di uscirne fuori, dentro di me non smetto di affermare l’amore come un valore. Ascolto tutti gli argomenti che i sistemi più disparati adoperano per demistificare, limitare, cancellare, in poche parole svilire l’amore, ma mi ostino: ” Sì, certo, lo so, però…” Attribuisco il discredito nei confronti dell’amore a una sorta di morale oscurantista, a un realismo- farsa, a cui oppongo il reale del valore: a tutto “ciò che non va” nell’amore, contrappongo l’affermazione di ciò che in esso vale. Questa caparbietà è la protesta d’amore: dietro il coro delle “buone ragioni” per amare diversamente, per amare meglio, per amare senza essere innamorati, ecc., si fa udire una voce caparbia che dura un po’ più a lungo: la voce dell’Intrattabile amoroso.

[…]

Un koan buddhistico dice: “Il maestro tiene a lungo sott’acqua la testa del discepolo; a poco a poco le bollicine d’aria si diradano; all’ultimo momento, il maestro tira fuori il discepolo e lo rianima: quando desidererai la verità come hai desiderato l’aria, allora saprai cos’è”.

FRAMMENTI DI UN DISCORSO AMOROSO
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...